AOD
Home - Amministrazione trasparenteDichiarazioni sostitutive e acquisizione d’ufficio dei dati

Dichiarazioni sostitutive e acquisizione d’ufficio dei dati

 

Autocertificazioni: modalità di richiesta di controllo sulle autocertificazioni da parte delle Amministrazioni procedenti

Le modifiche introdotte dall’articolo 15 comma 1 della legge 183/2011, definite come “decertificazione”, hanno lo scopo di evitare ad imprese e cittadini di dover richiedere a PA certificati da consegnare ad altre PA o privati gestori di pubblici servizi: in tutti i rapporti con le PA  e i gestori di pubblici servizi i certificati sono sempre sostituiti da dichiarazioni sostitutive di certificazione o dall’atto di notorietà.

 

Rilascio di certificati da parte delle PA

Le PA possono rilasciare certificati solo se questi devono essere prodotti a soggetti privati (ad es. banche, imprese,ecc.). Sui certificati deve essere apposta, a pena di nullità, la dicitura: “Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”. Le PA ed i gestori di pubblici servizi non possono più richiedere ed accettare i certificati rilasciati da altre PA, perché ciò comporta la violazione dei doveri d’ufficio (cfr. articolo 74 co. 2 del D.P.R. 445/2000).

 

Come si richiede il controllo

Le Pubbliche Amministrazioni possono inviare all’Azienda Socio-Sanitaria Territoriale del Garda le  richieste di controllo sulla veridicità di informazioni ad esse autocertificate  in format libero, purchè vengano indicati  con esattezza i dati anagrafici del soggetto che ha rilasciato la dichiarazione e venga indicato con precisione il dato da verificare.

Le richieste per i servizi e gli ambiti indicati nel paragrafo “Dati oggetto di Controllo”  possono essere inviate a:

 

Ufficio Protocollo – Servizio Affari Generali –
Azienda Socio-Sanitaria Territoriale del Garda –
Località Montecroce- 25015 Desenzano del Garda
Tel. n. 030 9145471
e-mail pec:  protocollo@pec.asst-garda.it

 

Tempi

Le richieste pervenute verranno evase nel minor tempo possibile e, comunque, entro 30 giorni dal ricevimento delle stesse.

 

Spese a carico dell’utente

Nessuna.

 

Dati oggetto di controllo

Di seguiti sono elencati i Servizi che detengono i dati oggetto di controllo e che sono quindi destinatari delle richieste di controllo sulle autocertificazioni :

Amministrazione del personale: dati riguardanti il profilo giuridico/economico del rapporto di lavoro dipendente e libero professionale, borsisti, stagisti;

Approvvigionamenti: dati riguardanti commesse di beni e servizi

Servizio Tecnico Patrimoniale: dati riguardanti commesse di opere pubbliche

Servizio Affari Generali: dati riguardanti frequenze volontarie,  tirocinanti, specializzandi e altri dati non rientranti negli ambiti sopraindicati.

 

Documenti da presentare per autocertificazioni

L’utente che intenda presentare autocertificazione a qualsiasi titolo può utilizzare la seguente modulistica:

Dichiarazione sostitutiva di certificazione (art. 46 d.p.r. 28 dicembre 2000, n. 445) da presentare alla pubblica amministrazione o ai gestori di pubblici servizi.

 

Riferimenti legislativi (Normativa)

DPR n.  445/2000 – D.Lgs n. 196/2003 – D.Lgs n. 82/2005 s.m.i. – D.Lgs n. 235/2010 – L. 183/2011 – L. n. 35 D.Lgs  n. 33/2013

Responsabile del contenuto
U.O.C. Affari Generali e Legali, Dirigente Responsabile Servizio Affari Generali e Legali
affari.generali@asst-garda.it