AOD
HomeNotizieTOP HOME FIRST

Dopo di noi: Insieme verso il Futuro

 

 

Il Dopo di Noi è un percorso di emancipazione dalla famiglia di origine per le persone con disabilità previsto dalla Legge regionale 112/2016 relativo a: “Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno famigliare”, con due finalità:

  • Garantire l’autonomia abitativa delle persone adulte con disabilità intesa come concreta possibilità di separarsi dai genitori andando a vivere in una nuova casa, realizzando percorsi di vita indipendente in co-abitazione, attraverso una progettazione partecipata coordinata dal servizio sociale territoriale, che coinvolga direttamente le persone con disabilità e i loro
    familiari, le associazioni di riferimento e i servizi dedicati.
  • Aumentare le opportunità di scelta nel decidere dove e con chi vivere per le persone adulte con disabilità e i loro familiari

Per qualsiasi informazione vai a questo link di Regione Lombardia.

Desenzano del Garda: corso online di partoanalgesia

 

 

Il Corso è un passaggio necessario per poter poi effettuare l’analgesia e viene svolto prioritariamente in presenza.

Per le gestanti che per giustificati motivi non possono partecipare è disponibile il Corso Online. Per partecipare è necessario scrivere i motivi dell’assenza con una mail al seguente indirizzo:

Alla fine del Corso online, qualora si richieda la partoanalgesia, va compilato il modulo indicato ed inviato agli stessi indirizzi mail.

 

Guarda il video

Scarica il modulo

 

Al Pronto Soccorso di Desenzano è partito il progetto My Travel Care

 

 

 

E’ partito all’Ospedale di Desenzano del Garda il progetto ‘MyTravelCare’. Il servizio, promosso da Regione Lombardia e dedicato ai cittadini stranieri che hanno bisogno di accedere alle cure del pronto soccorso, ha l’obiettivo di velocizzare e facilitare la comunicazione con il personale sanitario, acquisendo attraverso dei totem multilingua le informazioni utili per la diagnosi e la definizione della terapia.

‘MyTravelCare’ è disponibile in 8 lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco, cinese, russo e arabo.

Il progetto, avviato presso l’ASST Garda, si colloca nell’ambito della sperimentazione dei nuovi percorsi di digitalizzazione del servizio sanitario. Sarà, inoltre, attivata un’app che consentirà ai pazienti di inserire loro tutte le informazioni sanitarie ancor prima di accedere al pronto soccorso.

“Si tratta di un progetto pluriennale – ha commentato la vicepresidente e assessore regionale al Welfare, Letizia Moratti – che sarà completato con le Olimpiadi del 2026. MyTravelCare è un percorso che migliorerà l’accoglienza e la presa in carico dei pazienti stranieri in Regione Lombardia. Un servizio molto importante per il nostro territorio anche in chiave turistica”.

“Attivare meccanismi di gestione digitalizzati dell’accoglienza – ha commentato Mario Alparone, direttore generale dell’ASST del Garda – è fondamentale soprattutto nella gestione dell’emergenza. Questo totem aiuterà il personale del nostro Pronto Soccorso ad effettuare una diagnosi più precisa dello stato di salute del paziente, per essere più efficaci nella diagnosi e nell’inquadramento clinico successivo”.

“Partire nella sperimentazione da ospedali come questo – ha aggiunto – è fondamentale. Nella ASST del Garda, infatti, si presenta, durante il periodo estivo, un’alta percentuale di accessi di stranieri che soggiornano presso le nostre splendide località”.

“Grazie a questo strumento – ha concluso Alparone – potremo verificare, dati alla mano, i benefici ottenuti in termini di cure più efficaci e più tempestive”.

La progettazione e lo sviluppo di ‘MyTravelCare’ sono stati condotti in collaborazione con la Fondazione Europea di Ricerca Biomedica e l’Università degli studi di Bergamo.

Link video MyTravelCare