Territorio
HomePresidi, ausili protesici, alimenti dietetici specifici, ossigenoterapia

Presidi, ausili protesici, alimenti dietetici specifici, ossigenoterapia

 FORNITURA PRESIDI PER DIABETICI

Agli assistiti diabetici, secondo il bisogno e nei limiti definiti e/o Linee guida nazionali e regionali, è garantita la fornitura di aghi, lancette, siringhe per insulina, strisce reattive, altri presidi  per l’autocontrollo.

Aventi diritto
Tutti i cittadini affetti da diabete mellito, che necessitano di effettuare l’autoncontrollo,  in possesso di tessera di esenzione per patologia.

Cosa fare
L’interessato, o un familiare, deve presentarsi all’ASST di residenza con la seguente documentazione:

  • piano terapeutico (di solito a validità annuale) con il fabbisogno di lancette, aghi, reattivi, ecc., prescritto dal medico di famiglia o dal medico del Centro diabetologico;
  • la carta regionale dei servizi;
  • la tessera di esenzione per patologia (codice 013).

Il rinnovo della prescrizione è annuale, fatte salve eventuali integrazioni o variazioni al piano terapeutico.

Nel caso di prescrizione di quantitativi superiori a quelli previsti, il piano terapeutico deve essere supportato da relazione clinica, ha durata trimestrale e può essere rinnovato; se il fabbisogno permane superiore alle indicazioni riportate, deve essere esibita una nuova relazione clinica trimestrale:

Per le pazienti con diabete gestazionale, per gli assistiti in trattamento insulinico intensivo (basalbolus o con microinfusore) e per altri casi eccezionali, comprovati da esauriente documentazione clinica, il piano terapeutico che preveda una prescrizione di strisce superiore allo standard definito e la relativa autorizzazione ATS, possono avere una durata massima pari, rispettivamente, alla durata della gravidanza e ad un anno.

Nel caso di variazioni, l’assistito deve farsi autorizzare un nuovo piano terapeutico.

Ritiro fornitura
I presidi autorizzati (siringhe, aghi penna, strisce reattive e lancette pungidito) possono essere ritirati in qualsiasi farmacia del territorio dell’ATS di Brescia, presentando la carta regionale dei servizi dell’interessato. Può essere ritirato di volta in volta un fabbisogno massimo mensile.

È possibile rivolgersi agli uffici competenti dell’ASST del Garda per informazioni e per l’autorizzazione della fornitura.

 

Nozza di Vestone

Ufficio Scelta e Revoca di Nozza di Vestone
Via Reverberi, 2 – Nozza di Vestone (Bs)
 TELEFONO 030.9116.528
SPORTELLO dal lunedì al venerdì 9.00 – 12.00

Salò

Ufficio Scelta e Revoca di Salò
Via Fantoni, 93– Salò (Bs)
TELEFONO 030.9116.625 / 619 / 649
SPORTELLO lunedì e giovedì 8.30 – 12.30
mercoledì e venerdì 8.30 – 12.00
martedì 14.00 – 16.00

Gavardo

Ufficio Scelta e Revoca di Gavardo
Via A. Gosa 74 (presso Ospedale)  – Gavardo (Bs)
 TELEFONO 030.9116.773 – 772
SPORTELLO mercoledì 09.00 – 11.00

Desenzano del Garda

Ufficio Scelta e Revoca di Desenzano del Garda
Complesso Polifunzionale “Le Vele” – Edificio 5 – Via Adua, 4  – Desenzano d/G (Bs)
 TELEFONO 030.9116.704
SPORTELLO lunedì e giovedì 8.30 – 12.00
martedì e venerdì 8.30 – 12.30
mercoledì 8.30 – 16.00

Montichiari

Ufficio Protesica di Montichiari
Via Falcone, 18 – Montichiari (Bs)
 TELEFONO 030.9116.239
EMAIL protesica.dgd5@asst-garda.it
SPORTELLO lunedì, mercoledì e venerdì 8.30 – 12.30
martedì 13.30 – 15.30

 FORNITURA PRESIDI A RACCOLTA PER INCONTINENZA E STOMIA

Quando gli assistiti sono affetti da particolari patologie, viene garantita la fornitura di ausili per incontinenza a raccolta (cateteri e sacche) o per stomia (placche e sacche)

Aventi diritto (in connessione a loro menomazioni e disabilità invalidanti)

  • invalidi civili (se il riconoscimento dell’invalidità é inferiore al 100%, la patologia correlata dovrà essere riportata sul verbale), di guerra e per servizio, i privi della vista e i sordomuti in possesso del relativo verbale;
  • minori di anni 18 che necessitano di un intervento di prevenzione, cura e riabilitazione di un’invalidità permanente;
  • coloro che hanno presentato domanda di invalidità, sono stati sottoposti a visita della Commissione   e sono in attesa di ricevere il verbale con riconoscimento dell’invalidità;
  • soggetti ileo-colostomizzati o urostomizzati, portatori di catetere permanente, affetti da incontinenza urinaria stabilizzata e persone affette da patologia grave che obbliga all’allettamento, previa presentazione di certificazione medica redatta da uno specialista, operante in struttura ospedaliera, competente per la menomazione, per un periodo non superiore ad un anno.

Cosa fare
L’interessato, o un familiare, deve presentarsi all’Ufficio dell’ASST di residenza per la definizione del piano delle forniture, con la seguente documentazione: 

  • carta regionale dei servizi ed eventuale esenzione dal ticket
  • copia verbale di invalidità o copia domanda di invalidità, se richiesto
  • certificato del Medico di famiglia (per cateteri e sacche) oppure certificato dello Specialista operante in struttura pubblica o privata accreditata per stomizzati (placche e sacche) attestante la motivazione clinica della richiesta, tipo e misura del presidio richiesto, fabbisogno giornaliero.

Il rinnovo dell’autorizzazione è annuale, fatte salve eventuali integrazioni o variazioni al piano terapeutico.

Ritiro fornitura
I presidi autorizzati possono essere ritirati mensilmente in qualsiasi farmacia del territorio dell’Agenzia di Tutela della Salute di Brescia (ATS), presentando la carta regionale dei servizi dell’interessato. Può essere ritirato di volta in volta un fabbisogno massimo mensile

 

È possibile rivolgersi agli uffici competenti dell’ASST del Garda per informazioni e per l’autorizzazione della fornitura.

Nozza di Vestone

Ufficio Scelta e Revoca di Nozza di Vestone
Via Reverberi, 2 – Nozza di Vestone (Bs)
 TELEFONO 030.9116.528
SPORTELLO lunedì 14.00 – 16.00

Salò

Ufficio Protesica di Salò
Via Fantoni, 93 – Salò (Bs)
 TELEFONO 030.9116.649-619
SPORTELLO lunedì, mercoledì e venerdì 8.30 – 12.00
martedì 14.00 – 16.00

Gavardo

Ufficio Scelta e Revoca di Gavardo
Via A. Gosa 74 (presso Ospedale)  – Gavardo (Bs)
 TELEFONO 030.9116.773 – 772
SPORTELLO mercoledì 09.00 – 11.00

Desenzano del Garda

Ufficio Scelta e Revoca di Desenzano del Garda
Complesso Polifunzionale “Le Vele” – Edificio 5 – Via Adua, 4  – Desenzano d/G (Bs)
 TELEFONO 030.9116.705
SPORTELLO martedì e giovedì 14.00 – 16.00

Montichiari

Ufficio Protesica di Montichiari
Via Falcone, 18 – Montichiari (Bs)
 TELEFONO 030.9116.239
EMAIL protesica.dgd5@asst-garda.it
SPORTELLO lunedì, mercoledì e venerdì 8.30 – 12.30
martedì 13.30 – 15.30

 FORNITURA PRESIDI AD ASSORBENZA PER INCONTINENZA (PANNOLONI)

 

Le forniture di presidi monouso ad assorbenza per incontinenza (pannoloni, traverse e mutande elasticizzate) sono assicurate tramite gara regionale. La persona avente diritto può scegliere fra gli articoli messi a disposizione dalle due ditte attualmente incaricate da Regione Lombardia.

Soggetti aventi diritto

Hanno diritto alla fornitura:

  • i soggetti riconosciuti invalidi civili, di guerra e per servizio, i privi della vista e i sordomuti, che sono in possesso del relativo verbale di invalidità, indipendentemente dal punteggio assegnato purchè sia riportata la patologia correlata invalidante accertata (incontinenza urinaria e/o fecale)
  • i soggetti che hanno presentato la domanda di invalidità e che sono in attesa di accertamento da parte della Commissione, purchè si trovino nelle condizioni gravi certificate da documentazione specialistica con diagnosi di incontinenza redatta da uno specialista di struttura ospedaliera pubblica o privata convenzionata e comunque per un periodo non superiore ad un anno
  • i soggetti minori di 18 anni che necessitano di interventi di prevenzione, cura e riabilitazione di un’invalidità permanente certificata
  • i soggetti affetti da incontinenza urinaria stabilizzata previa presentazione di certificazione medica con diagnosi di incontinenza redatta da uno specialista di struttura ospedaliera pubblica o privata convenzionata e comunque per un periodo non superiore ad un anno
  • i soggetti affetti da patologia grave che obbliga all’allettamento, previa presentazione di certificazione medica redatta da uno specialista di struttura ospedaliera pubblica o privata convenzionata e comunque per un periodo non superiore ad un anno

 

La richiesta della fornitura si effettua presso gli Uffici competenti dell’ASST con la seguente documentazione:

  • tessera sanitaria CRS / TS-CNS
  • copia verbale di invalidità o copia domanda di invalidità ed eventuale relazione attestante l’incontinenza urinaria rilasciata dal medico specialista di struttura ospedaliera pubblica o privata convenzionata
  • in caso di incontinenza stabilizzata, relazione  rilasciata da medico specialista competente per patologia di struttura ospedaliera pubblica o privata convenzionata
  • Piano Terapeutico rilasciato dal medico curante attestante motivazione clinica della richiesta, tipo e misura del presidio richiesto, fabbisogno giornaliero
  • modulo “Dichiarazione del Cittadino” (reperibile presso l’Ufficio)

L’ASST autorizza il Piano Terapeutico con riferimento ai limiti quali-quantitativi previsti dalla normativa vigente.
Il rinnovo dell’autorizzazione è annuale, fatte salve eventuali integrazioni o variazioni al piano terapeutico.

Per maggior informazioni sui presidi disponibili consulta l’opuscolo informativo prodotti Ditta Serenity SpA

 

Consegna fornitura

I presidi autorizzati sono consegnati dalla Ditta al domicilio indicato dall’assistito e secondo la periodicità preferita. Le forniture sono garantite gratuitamente in tutto il territorio regionale. Nel caso l’assistito avesse necessità di ricevere forniture al di fuori di tale territorio, è necessario contattare l’Ufficio competente per territorio di ASST Garda.

Con un preavviso di 24/48 ore la Ditta contatta telefonicamente l’assistito comunicando il giorno previsto per la consegna. Qualora l’assistito, per sopraggiunti motivi, non fosse in casa nel giorno concordato, è invitato a darne tempestiva comunicazione al numero verde della Ditta:

Fater SpA

800.140730 (per le consegne)

800.347788 (per i prodotti)

 

Gli incaricati della Ditta consegnano i prodotti direttamente al domicilio dell’assistito, allo stesso o ad una persona da questi delegata, gratuitamente e secondo modalità rispettose della privacy.
Le consegne si ripetono con cadenza regolare, secondo la tempistica scelta (ogni 90 giorni, 60 giorni oppure, in casi particolari, 30 giorni).
Al ritiro della fornitura, l’assistito o suo delegato deve firmare la bolla di consegna a conferma dell’avvenuta ricezione della merce.
E’ opportuno verificare l’esatta corrispondenza della merce consegnata con quanto riportato sulla bolla.

Sulla copia della bolla, che l’assistito avrà cura di conservare, sono riportati la data indicativa della successiva consegna e la data di scadenza del Piano Terapeutico.

Nel caso in cui i presidi assorbenti non fossero più utilizzati/utilizzabili dall’assistito per qualsiasi motivo (sopraggiunte modifiche dello stato di salute che ne riducono il fabbisogno, fornitura quantitativamente eccedente rispetto al reale utilizzo, fornitura di prodotti di misura o tipologia non adatte) è necessario informare prontamente l’Ufficio competente per territorio di residenza di ASST Garda.

Si evidenzia che una diversa destinazione di tali prodotti (es. vendita o cessione a qualsiasi titolo) può costituire reato.

 

Uffici competenti dell’ASST del Garda

Nozza di Vestone

Ufficio Scelta e Revoca di Nozza di Vestone
Via Reverberi, 2 – Nozza di Vestone (Bs)
 TELEFONO 030.9116.528
SPORTELLO lunedì 14.00 – 16.00

Salò

Ufficio Protesica di Salò
Via Fantoni, 93 Salò (Bs)
 TELEFONO 030.9116.649-619
SPORTELLO lunedì, mercoledì e venerdì 8.30 – 12.00
martedì 14.00 – 16.00

Gavardo

Ufficio Scelta e Revoca di Gavardo
Via A. Gosa 74 (presso Ospedale)  – Gavardo (Bs)
 TELEFONO 030.9116.773 – 772
SPORTELLO mercoledì 9.00 – 11.00

Desenzano del Garda

Ufficio Protesica di Desenzano del Garda
Complesso Polifunzionale “Le Vele” – Edificio 5 – Via Adua, 4  – Desenzano d/G (Bs)
 TELEFONO 030.9116.705
SPORTELLO martedì e giovedì 14.00 – 16.00

 

Montichiari

Ufficio Protesica di Montichiari
Via Falcone, 18 – Montichiari (Bs)
 TELEFONO 030.9116.239
EMAIL protesica.dgd5@asst-garda.it
SPORTELLO lunedì, mercoledì e venerdì 8.30 – 12.30
martedì 13.30 – 15.30

 FORNITURE PROTESICHE E ORTOPEDICHE

Ad alcune categorie di cittadini, affetti da particolari patologie che causano disabilità, è garantita la  fornitura di:

  • ausili protesici personalizzati quali: protesi d’arto, protesi acustica, protesi oculare, protesi mammaria, busto ortopedico, calzature ortopediche, plantari, carrozzina, sistemi di postura, ausili per la comunicazione, ausili per la vista, ecc…;
  • ausili per l’assistenza e gestione a domicilio quali: letto ortopedico, materasso antidecubito, sollevatore, carrozzina di serie, sedia per WC e doccia, rialzo per WC.

Aventi diritto (in connessione a loro menomazioni e disabilità invalidanti)

  • invalidi civili (se il riconoscimento dell’invalidità é inferiore al 100%, la patologia correlata dovrà essere riportata sul verbale), di guerra, per servizio, ciechi e sordomuti;
  • minori di anni 18 che necessitano di interventi di prevenzione, di cura o di riabilitazione per invalidità permanente;
  • coloro che hanno presentato domanda di invalidità, sono stati sottoposti a visita dell’apposita Commissione e sono in attesa di ricevere il verbale con riconoscimento dell’invalidità;
  • amputati di arto, donne che hanno subito un intervento di mastectomia o con malformazione congenita che comporti l’assenza di una o di entrambe le mammelle o della sola ghiandola mammaria, soggetti che hanno subito un intervento demolitore sull’occhio, laringo-tracheostomizzati con presentazione di idonea certificazione medica;
  • i ricoverati in struttura sanitaria accreditata, pubblica o privata, per i quali il medico specialista certifichi la contestuale necessità ed urgenza dell’applicazione di una protesi, di una ortesi o di un ausilio prima della dimissione;
  • soggetti in assistenza domiciliare affetti da grave patologia che obbliga all’allettamento e malati terminali.

Cosa fare

Ausili protesici personalizzati

L’assistito, munito di impegnativa rilasciata dal medico di famiglia, deve effettuare una visita specialistica presso un medico prescrittore di struttura pubblica o privata accreditata scelto tra quelli inseriti nell’Albo dei Prescrittori della Provincia di Brescia

Lo specialista redige la prescrizione on-line (Modello O3) e ne consegna copia all’assistito che può scegliere di rivolgersi a Ditta con sede:

Solo in quest’ultimo caso è necessario:

  • presentare alla Ditta il Modello O3 chiedendo il preventivo di spesa (che può essere redatto sul modello stesso o separatamente)
  • consegnare tutta la documentazione all’ASST di residenza affinché rilasci l’autorizzazione alla fornitura
  • riconsegnare alla Ditta la documentazione autorizzata dal Distretto per ottenere l’erogazione dei presidi.

Dopo che la Ditta ha erogato gli ausili prescritti, entro i tempi previsti dalla normativa vigente (max 90 gg. per i presidi più complessi), l’assistito si rivolge allo specialista prescrittore, che effettua, possibilmente entro 20 giorni dalla consegna e previo appuntamento, il collaudo.

Ausili per l’assistenza e gestione a domicilio

L’interessato, o un familiare, deve rivolgersi al medico di famiglia (o anche al medico specialista prescrittore), che effettua la prescrizione degli ausili necessari (letto ortopedico, materasso, sollevatore, carrozzina di serie, sedia per WC e doccia, rialzo per WC) per pazienti in assistenza domiciliare o malati terminali.
L’Ufficio dell’ASST di residenza rileva direttamente la prescrizione informatica e si attiva per la fornitura del presidio.

La fornitura del presidio protesico è garantita e consegnata al domicilio entro 10 giorni dalla richiesta. Tutti i presidi non personalizzati, vengono forniti in comodato d’uso gratuito, non devono essere modificati e vanno restituiti a fine utilizzo (es: ingresso in struttura residenziale, decesso o trasferimento).

 

È possibile rivolgersi agli uffici competenti dell’ASST del Garda per informazioni e per l’autorizzazione della fornitura.

 

Nozza di Vestone

Ufficio Scelta e Revoca di Nozza di Vestone
Via Reverberi, 2 – Nozza di Vestone (Bs)
 TELEFONO 030.9116.528
SPORTELLO dal lunedì al venerdì 09.00 – 12.00

Salò

Ufficio Protesica di Salò
Via Fantoni, 93 Salò (Bs)
 TELEFONO 030.9116.649-619
SPORTELLO lunedì, mercoledì e venerdì 8.30 – 12.00
martedì 14.00 – 16.00

Gavardo

Ufficio Scelta e Revoca di Gavardo
Via A. Gosa 74 (presso Ospedale) – Gavardo (Bs)
 TELEFONO 030.9116.773 – 772
SPORTELLO mercoledì 09.00 – 11.00

Desenzano del Garda

Ufficio Scelta e Revoca di Desenzano del Garda
Complesso Polifunzionale “Le Vele” – Edificio 5 – Via Adua, 4  – Desenzano d/G (Bs)
 TELEFONO 030.9116.704
SPORTELLO lunedì e giovedì 8.30 – 12.00
martedì e venerdì 8.30 – 12.30
mercoledì 8.30 – 16.00

Montichiari

Ufficio Protesica di Montichiari
Via Falcone, 18 – Montichiari (Bs)
 TELEFONO 030.9116.239
EMAIL protesica.dgd5@asst-garda.it
SPORTELLO lunedì, mercoledì e venerdì 8.30 – 12.30
martedì 13.30 – 15.30

 FORNITURA PRODOTTI DIETETICI PER NEFROPATIA E ALTRE INTOLLERANZE

I soggetti affetti da nefropatia cronica o da alcuni tipi di intolleranza alimentare possono ottenere la fornitura di alimenti dietetici specifici con costo a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

Cosa fare
Nefropatici:

L’interessato, o suo familiare, deve presentare all’Azienda Socio Sanitaria Territoriale (ASST) di residenza, oltre alla carta regionale dei servizi, la certificazione  di Unità Operativa di Nefrologia di ospedale pubblico o equiparato (clinica universitaria, istituto Scientifico di diritto privato e  ospedale religioso classificato) che attesti la indispensabilità del trattamento terapeutico con prodotti dietetici aproteici al fine di ritardare la messa in dialisi del paziente, con indicazione del peso dei prodotti necessari ad una corretta dieta.

Bambini affetti da intolleranza alle proteine del latte vaccino associata all’intolleranza alle proteine del latte di soia (fino al 2° anno di vita)

Il familiare deve presentare all’ASST di residenza, oltre alla carta regionale dei servizi, la certificazione  di Unità Operativa di Pediatria di ospedale pubblico o equiparato (clinica universitaria, istituto Scientifico di diritto privato e  ospedale religioso classificato) che attesti l’intolleranza alle proteine del latte vaccino associata ad intolleranza alle proteine del latte di soia (anche sola intolleranza alle proteine del latte vaccino al di sotto dei sei mesi di vita).

Latte per bambini nati da madri sieropositive per HIV (fino al compimento del 6° mese di vita)

Il familiare deve presentare all’ASST di residenza, oltre alla carta regionale dei servizi, la certificazione attestante la patologia della madre, rilasciata da uno specialista di malattie infettive o di ostetricia-ginecologia dipendente o convenzionato con il SSN operante in Struttura pubblica (la patologia dovrà essere indicata nel rispetto della privacy con i codici 042 o V08). La certificazione specialistica è superflua qualora la mamma  sia in possesso del tesserino di esenzione per patologia (cod. 020).

Ritiro fornitura
L’assistito può ritirare direttamente i prodotti dietetici in qualsiasi farmacia del territorio dell’ATS di Brescia presentando  la carta regionale dei servizi, per un fabbisogno massimo mensile.

 

È possibile rivolgersi agli uffici competenti dell’ASST del Garda per informazioni e per l’autorizzazione della fornitura.

 

Salò

Ufficio Protesica di Salò
Via Fantoni, 93 Salò (Bs)
 TELEFONO 030.9116.649
SPORTELLO lunedì, mercoledì e venerdì 8.30 – 12.00
martedì 14.00 – 16.00

Montichiari

Ufficio Protesica di Montichiari
Via Falcone, 18 – Montichiari (Bs)
 TELEFONO 030.9116.239
EMAIL protesica.dgd5@asst-garda.it
SPORTELLO lunedì, mercoledì e venerdì 8.30 – 12.30
martedì 13.30 – 15.30

Leno

Ufficio Ordini di Leno
Piazza Donatori di Sangue, 1 Leno (Bs)
 TELEFONO 030.9116.414
SPORTELLO da martedì a venerdì 9.00 – 12.00

 FORNITURA ALIMENTI DIETETICI PER CELIACHIA

I soggetti affetti da malattia celiachia in possesso di relativa esenzione per patologia cronica con codice 059 (oppure vecchio codice RI0660, sprue celiaca o RL0020, dermatite erpetiforme) possono ottenere la fornitura di alimenti dietetici specifici. Il fabbisogno è stabilito dal Ministero della Salute (D.M. 4 maggio 2006, di modifica al Decreto 8 giugno 2001) che ha individuato un tetto di spesa rapportato all’età e al sesso dell’assistito. Sono erogabili i prodotti dietetici inseriti nel Registro nazionale degli alimenti privi di glutine.

Fascia d’età Tetto mensile 
Maschi
Tetto mensile    Femmine
6 mesi – 1 anno € 45,00 € 45,00
fino a 3,5 anni € 62,00 € 62,00
fino a 10 anni € 94,00 € 94,00
età adulta € 140,00 € 99,00

Cosa fare

L’interessato, o un familiare deve presentare all’ASST di residenza, la certificazione di un Medico specialista di Struttura pubblica o privata accreditata, attestante la patologia, unitamente alla carta regionale dei servizi.

Il Distretto di residenza autorizza la fornitura di alimenti senza glutine nel sistema regionale Celiachi@-RL e assegna il Codice Celiachia, consegnando il relativo modulo in cui è riportato il suddetto codice e il periodo di validità del budget mensile.

Ritiro fornitura

L’assistito può ritirare direttamente i prodotti dietetici in qualsiasi farmacia del territorio dell’Agenzia di Tutela della Salute di Brescia oppure in un esercizio commerciale autorizzato dall’ATS oppure presso i supermercati convenzionati presentando la carta regionale dei servizi e il codice celiachia, per il fabbisogno mensile (previa autorizzazione è possibile, per una sola volta all’anno, accorpare le forniture di due mesi in un’unica fornitura).

Per il ritiro è necessario avere con sé la carta SISS e il Codice Celiachia. Nel caso in cui il cittadino non fosse in possesso di una carta SISS valida, il Distretto di residenza (ASST) può rilasciare il modulo cartaceo provvisto di barcode, per la lettura in fase di erogazione e successivo ritiro dei prodotti dietetici.

Vai al sito regionale  per visualizzare i negozi e i supermercati convenzionati in Regione Lombardia

 

È possibile rivolgersi agli uffici competenti dell’ASST del Garda per informazioni e per l’autorizzazione della fornitura.

Salò

Ufficio Protesica di Salò
Via Fantoni, 93 Salò (Bs)
 TELEFONO 030.9116.649-619
SPORTELLO lunedì, mercoledì e venerdì 8.30 – 12.00
martedì 14.00 – 16.00

Montichiari

Ufficio Protesica di Montichiari
Via Falcone, 18 – Montichiari (Bs)
 TELEFONO 030.9116.239
EMAIL protesica.dgd5@asst-garda.it
SPORTELLO lunedì, mercoledì e venerdì 8.30 – 12.30
martedì 14.00 – 16.00

 OSSIGENOTERAPIA

OSSIGENOTERAPIA DOMICILIARE

Ossigenoterapia a lungo termine

La prescrizione di ossigeno terapia domiciliare a lungo termine (ossigeno liquido o concentratore di ossigeno) è prevista per i pazienti affetti da insufficienza respiratoria cronica.

Cosa fare
L’assistito deve recarsi all’Ufficio Protesica della Azienda Socio Sanitaria Territoriale (ASST) di residenza con i seguenti documenti:

  • Piano terapeutico di durata massima annuale rilasciato da Medico Specialista pneumologo,anestesista o pediatra (per i minori) che opera in una Struttura pubblica o accreditata.
  • carta regionale dei servizi

L’Ufficio attiva la Ditta fornitrice appaltata che avvia l’assistenza a domicilio e garantisce le forniture periodiche di ossigeno, tutto il materiale di consumo necessario al corretto trattamento (quali umidificatori, cannule nasali, maschere, prolunghe, unità portatile), la manutenzione dei dispositivi e mette a disposizione il numero verde 800 -210911 per eventuali emergenze.

L’assistito:

  • si attiene strettamente alle indicazioni terapeutiche dello Specialista (in particolare riguardo alle ore di trattamento e alla regolazione del flusso di ossigeno) evitando un utilizzo inappropriato del farmaco
  • comunica prontamente ala ASST di residenza qualsiasi variazione (di residenza, domicilio, riferiementi telefonici; la necessità di recarsi all’estero, il ricovero ospedaliero di durata superiore a 3 giorni, il ricovero in RSA/RSD/hospice, altre situazioni che comportino la sospensione o la chiusura del trattamento)
  • si rivolge allo Specialista per il monitoraggio del trattamento e per il rinnovo del piano terapeutico.

Ossigenoterapia a breve termine.
In caso di bisogno, il Medico di famiglia può prescrivere ossigeno gassoso per un utilizzo massimo di un mese. Se la necessità di ossigeno si protrae, la successiva ricetta medica deve essere preventivamente autorizzata rivolgendosi alla ASST di residenza.

È possibile rivolgersi agli uffici competenti dell’ASST del Garda per informazioni e per l’autorizzazione della fornitura.

 

Nozza di Vestone

Ufficio Scelta e Revoca di Nozza di Vestone
Via Reverberi, 2 – Nozza di Vestone (Bs)
 TELEFONO 030.9116.528
SPORTELLO dal lunedì al venerdì 9.00 – 12.00

Salò

Ufficio Protesica di Salò
Via Fantoni, 93 Salò (Bs)
 TELEFONO 030.9116.649
SPORTELLO lunedì, mercoledì e venerdì 8.30 – 12.00
martedì 14.00 – 16.00

Gavardo

Ufficio Scelta e Revoca di Gavardo
Via A. Gosa 74 (presso Ospedale) – Gavardo (Bs)
 TELEFONO 030.9116.773 – 772
SPORTELLO mercoledì 09.00 – 11.00

Desenzano del Garda

Ufficio Scelta e Revoca di Desenzano del Garda
Complesso Polifunzionale “Le Vele” – Edificio 5 – Via Adua, 4  – Desenzano d/G (Bs)
 TELEFONO 030.9116.704
SPORTELLO lunedì e giovedì 8.30 – 12.00
martedì e venerdì 8.30 – 12.30
mercoledì 8.30 – 16.00

Montichiari

Ufficio Scelta e Revoca di Montichiari
Via Falcone, 18 – Montichiari (Bs)
 TELEFONO 030.9116.237
SPORTELLO lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì 8.30 – 12.30
martedì 8.30 – 15.30

Leno

Ufficio Ordini di Leno
Piazza Donatori di Sangue, 1 Leno (Bs)
 TELEFONO 030.9116.414
SPORTELLO da martedì a venerdì 9.00 – 12.00
Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre 2019